Come Ottenere Contributi per Ascensori e Montascale

 In Abbattimento Barriere Architettoniche, Ascensori, Montascale

Come ottenere i contributi per Ascensori e Montascale

Durante gli articoli precedenti, abbiamo analizzato le normative in vigore per ottenere detrazioni fiscali nel momento in cui scegliamo d’installare un impianto di risalita mobile.

Ma ci sono altri modi di ottenere dei vantaggi economici?

contribuiti-fiscali-contributi-ascensori-montascaleI contributi per Ascensori e Montascale

I contributi per ascensori e montascale sono regolati dallo stato italiano tramite la legge n° 13, che regolamenta il superamento o l’abbattimento delle barriere architettoniche. Secondo la normativa il contribuente portatore di handicap ha diritto di accesso a fondi finanziari se decide di procedere con l’installazione di macchinari atti a migliorare lo stile di vita all’interno di abitazioni private e condomini.

L’ammontare del contributo sarà pari alla spesa effettivamente sostenuta con un limite di 2.582,28 euro. Per importi superiori l’eccedenza rispetto a tale cifra godrà di un ulteriore contributo pari al 25% fino ad un tetto di 12.911,42 euro. Per importi ancora superiori l’eccedenza avrà un ulteriore contributo del 5%.

Chi ha diritto ai contributi per Ascensori e Montascale?

I contributi vengono rilasciati a tutti i cittadini italiani che sono affetti da menomazioni fisiche e/o limitazioni funzionali permanenti. Tali patologie devono causare obiettive difficoltà durante la mobilità come salire a piedi una normale rampa di scale. La patologia menomante deve essere riconosciuta e certificata attraverso adeguata documentazione medica cartacea rilasciata da un professionista iscritto all’ordine.

Non è necessario essere appartenenti alla categoria invalidi, ma nel caso il contribuente sia riconosciuto dalla ASL competente, invalido al 100%, ha diritto di precedenza all’interno delle graduatorie che regolamentano le domande di contributo.

I Criteri per l’assegnazione dei contributi

Le graduatorie che regolamentano l’assegnazione dei contributi si definiscono secondo due criteri di valutazione.

Il primo è la precedenza per i portatori di handicap che presentano un’invalidità del 100%. Tali cittadini salgono di diritto in cima alle graduatorie.

Il secondo criterio tiene conto dell’ordine cronologico con il quale le domande vengono presentate negli uffici di competenza.

Non hanno alcuna rilevanza durante la valutazione elementi a carattere personale come, età, reddito, tipologia tecnologica scelta e relativo costo.

D’ufficio le domande che non sono state soddisfatte allo scadere dell’anno di presentazione verranno inserite all’interno delle liste dell’anno successivo.

H2- I documenti necessari per accedere ai contributi

La domanda di contributo deve essere presentata agli sportelli preposti del comune dove è situato l’immobile al quale si fa riferimento. Il richiedente dovrà dimostrare l’intenzione di vivere all’interno di tale immobile certificando che abbia effettivamente “stabile e abituale dimora”.

La richieste deve necessariamente essere presentata prima dell’inizio dei lavori di installazione di ascensore, piattaforma mobile, montascale o miniascensore. Tale richiesta, inoltre, deve essere presentata dalla persona portatrice di handicap che ne esercita la tutela o la potestà.

Se le spese vengono sostenute da terzi, tale condizione deve essere indicata durante la compilazione del modulo e il soggetto dovrà sottoscrivere la domanda.

In allegato al modulo dovranno i richiedenti dovranno munirsi dei seguenti documenti:

  • Marca da bollo in allegato al modulo di domanda.
  • Certificato medico cartaceo attestante la menomazione permanente.
  • Descrizione e progetto dell’opera che si intende realizzare.
  • Autocertificazione che presenti ubicazione dell’immobile, difficoltà di accesso ad esso, opere che si intende eseguire, attestato che tali opere non siano già presenti o in corso di esecuzione, che per tali lavorazioni non sono già stati elargiti precedenti contributi.
  • Nel caso di invalidità del 100% copia autentica del certificato di invalidità.
  • In caso di minori o “incapaci” atto di tutela.

Richiedi i Contributi per Ascensori e Montascale con MA.RI.TO II

La ditta di installazioni ascensori MA.RI.TO II di Torino si avvale dei migliori tecnici e progettisti del settore per garantire la soluzione più adeguata per risolvere i problemi di mobilità all’interno delle abitazioni. Nel caso siate interessati all’installazione di un impianto di risalita mobile una squadra di professionisti del settore sarà a vostra disposizione per fornirvi il supporto tecnico e la documentazione necessaria ad ottenere tutti i vantaggi economici disponibili nel panorama legislativo.

Offerta Installazione Ascensori Torino e Provincia

Gli Esperti di Ascensori in Torino e provincia.
Installazione ascesnori Torino e provincia con servizio chiavi in mano.

Recent Posts
Contattaci

Non esitare a mandarci una mail per qualsiasi maggiore informazione senza impegno.

come-ottenere-detrazioni-fiscali-per-ascensori-montascalefiera-internazionale-interlift-2017